LE AFFINITA’ ELETTIVE

Giugno 2013

di Alessio Barollo

Mi scuso con Goethe, ma non è mia intenzione parlarvi di amori tormentati o tragedie, anche perchè non mi sembra il contesto giusto. Preferisco raccontarvi le affinità che si instaurano fra tre metodologie di sviluppo sociale, economico e tecnologico: smart city, crowdsourcing e fab lab . Ho voluto definirle elettive per la loro capacità di compenetrarsi ed influenzarsi reciprocamente dando vita a un modello che può aiutarci meglio a capire il significato di sostenibilità.

AAAAAAAAAAA

L’attuale crisi economica e il diffondersi di tecniche e possibilità di sviluppo di processi orizzontali fa si che le persone abbiano visto una crescita esponenziale delle interazioni fra loro ma anche con strutture di un ordine superiore, mi riferisco a imprese e amministrazioni. Uno dei possibili salti di paradigma per superare lo stato attuale potrebbe essere quello di collaborare in modo più efficace ed incisivo sfruttando le potenzialità del web 2.0.

2005, Boston, MIT University, sta per iniziare il corso “How to make almost anything”, tenuto dal prof. Neil Gershenfeld, direttore del Centro di ricerca Atoms&Bits. Il corso nasce con l’idea di far imparare agli studenti di ingegneria l’utilizzo di macchine sofisticate e innovative (stampati 3D, macchine controllo numerico, macchine per taglio laser, ecc…), ma ben presto si è notato come a predominare fosse la creatività. Infatti era possibile grazie all’utilizzo di queste strumentazioni realizzare idee che fino a poco prima erano rimaste solo sulla carta.

Il messaggio che arriva dai Fab Lab è che tutte le persone del nostro pianeta non sono solo ricettori di tecnologie ma sono sorgenti. La vera opportunità è quella di imbrigliare il potenziale inventivo del mondo per progettare e produrre soluzioni ai problemi locali. Sulla base di ciò posso affermare che questi implementano i processi di crowdsourcing, open source, open data e alfabetizzazione digitale.

Crowdsourcing appunto, permettere alle persone di esprimere, usare, far fruttare le proprie idee. Sviluppare processi in modo condiviso con il sostegno delle rete internet e con la potenzialità del feedback continuo. Se lo decliniamo al settore finanziario diventa crowdfunding, e se permette lo sviluppo del territorio diventa civic crowdfunding. Si tratta di un vero e proprio cambiamento nella gestione urbanistica delle città che possono attingere da questo metodo in caso di mancanza di fondi ma soprattutto per amplificare processi di progettazione partecipata. Tante reti di persone, associazioni, imprese e PA che interagiscono fra loro con un scopo comune e con la massima risonanza informativa, risultato? intelligenza condivisa.

Cambiando di scala, la smart city non è definita come la città della intelligenza condivisa? del social crowd?

Quindi il crowdsourcing può rappresentare la testa della città e i fab lab il braccio, entrambi potrebbero rappresentare i motori della smart city, in grado di aggregare la comunità sulla base di idee e obiettivi, sviluppare nuove forme di lavoro e di economia e permettere di integrarsi con la strategia europea EU2020. “Una crescita intelligente è quella che promuove la conoscenza e l’innovazione come motori della nostra futura crescita. Ciò significa migliorare la qualità dell’istruzione, potenziare la ricerca in Europa, promuovere l’innovazione e il trasferimento delle conoscenze in tutta l’Unione, utilizzare in modo ottimale le tecnologie  dell’informazione e della comunicazione e fare in modo che le idee innovative si trasformino in nuovi prodotti e servizi tali da stimolare la crescita, …”

post pubblicato in originale su ICN blog

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...