DIO PERDONA…I SOCIAL NETWORK ANCHE

di Alessio Barollo

comunicazione-tra-aziende-e-clienti-sui-social-media

Le oche, purtroppo, non sono ancora in grado di usarli altrimenti avrebbero potuto raccontare in anticipo ciò che ha fatto Report ieri in prima serata e magari la Moncler avrebbe pensato un po’ prima alcune scelte di produzione. I social, da strumento di comunicazione quali sono hanno il pregio di avere un tasso di penetrazione altissimo in tutte le classi sociali e di età e questo è un grande vantaggio per far girare le informazioni e con esse anche il brand e la reputazione di un azienda. Ma come l’ondata di post, tweet e messaggi sale velocemente altrettanto scende.

1415010443_moncler_hashtag

La difficoltà di questi strumenti sta nel portate offline quello che facilmente e in brevissimo tempo compio on-line, ” Se davvero volete rappresentare un’idea di economia diversa, fate modo che la conoscenza di fatti che non vi rappresentano non sfoghi in insulti, ma in prese di posizione concrete. I brand saranno costretti a rispondervi, e a rendervi il conto.”

Il passaggio da giocatori passivi a attivi non è semplice e passa solamente attraverso l’educazione o meglio all’educational. #beplayer

Link e approfondimenti:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/11/03/moncler-i-social-network-non-perdonano/1187998/

http://www.wired.it/attualita/ambiente/2014/11/03/tutti-oche-si-per-moncler-risponde-agli-animalisti/?utm_source=facebook.com&utm_medium=marketing&utm_campaign=wired

Annunci